Homepage > Faber System > Focus su... > News

30/01/2018

Fatturazione elettronica B2B: obbligatorietà dal 1° gennaio 2019 ed anticipazioni al 2018.

La Legge di Bilancio 2018 ha introdotto l’obbligatorietà della fatturazione elettronica tra privati residenti o stabiliti in Italia a partire dal 1° gennaio 2019, con un’anticipazione al 1° luglio 2018 per cessioni di benzina o gasolio per motori e per le prestazioni di subappaltatori nel quadro di un contratto di appalti pubblici ed al 1° settembre 2018 per il Tax Free Shopping.

La fatturazione elettronica b2b rappresenterà l’evoluzione della già obbligatoria fatturazione elettronica verso le Pubbliche amministrazioni ed erediterà il formato XML, la modalità di trasmissione tramite lo SdI e l’obbligo di conservazione sostitutiva.

Gli operatori economici, quindi, saranno tenuti ad emettere fatture solo in modalità elettronica. L’emissione di fatture con modalità differenti da quella elettronica saranno considerate “non ammesse” e come tale sarà sanzionata.

L’introduzione di tale obbligo comporterà una serie di semplificazioni, tra le quali l’eliminazione dell’adempimento relativo alla presentazione dei dati delle fatture emesse e ricevute e la dichiarazione IVA precompilata e relativi modelli F24 di versamento precompilati, a beneficio di professionisti e imprese in contabilità semplificata, oltre all’eliminazione dei registri IVA.

Le scadenze:

  • 1° luglio 2018: l’obbligatorietà della fatturazione elettronica tra privati scatta per gli operatori chi opera nel settore della cessione di benzina e gasolio e per le prestazioni di subappaltatori nel quadro di un contratto di appalti pubblici.
  • 1° settembre 2018: scatta l’obbligo per le operazioni Tax Free Shopping, ovvero le operazioni che consentono ai soggetti domiciliati o residenti fuori dalla Comunità Europea di avere lo sgravio dell’IVA inerente ai beni acquistati.
  • 1° gennaio 2019: l’obbligo si estende a tutti i soggetti IVA. 


Top